Il film in breve

Il modello è chiaramente Profondo Rosso di Argento. Bido realizza con gusto sufficiente.

 

 

horror, film, movie, cinema, exploitation
horror, film, movie, cinema, video
film, movie, dvd, video, cinema, tv, weird
horror, film, movie, cinema, bizzarro
horror, movie, dvd, tv, video, cinema
horror, film, movie, genre, cinema
film, movie, genre, tv, dvd, cinema, donna
horror, film, movie, genre, tv, cinema, regista
horror, movie, dvd, cinema, director

IL GATTO DAGLI OCCHI DI GIADA

Regista: Antonio Bido Paese: Italia Anno: 1977 Durata: 95' Cromia: Colore Genere: Italian Giallo

La ballerina Mara (Paola Tedesco) scopre l'omicidio di un farmacista e l'omicida inizia a perseguitarla pensando che lei possa riconoscerlo. In aiuto della donna accorre il suo fidanzato Luca (Corrado Pani), un tecnico del suono. Contemporaneamente Luca aiuta Giocanni Bozzi (F. Cerulli) a comprendere cosa si cela dietro le misteriose chiamate telefoniche che riceve.

Antonio Bido, IL GATTO DAGLI OCCHI DI GIADA, locandina, poster, tv, dvd, film, horror

La frase dal film: "Dezzan, Messori, Bozzi, telefonate minacciose, tentativo di omicidio dell'unico testimone... No, no, guarda, qui è meglio andare alla polizia!" "Ma perché?..."

 

Interessante giallo che fa mostra spudorata di innumerevoli somiglianze con Profondo Rosso (1975) e con lo stile della 'Trilogia degli Animali' di Argento, a partire dal titolo. Bido, al suo primo film, non nasconde la deratività della pellicola, ma anzi sottolinea le similitudini: i personaggi principali, Mara e Luca, vivono un rapporto simile a quello che avevano Hemmings e la Nicolodi, abbiamo una scena a teatro con drappi rossi e colorati che rammenta la scena iniziale in cui la medium tiene un incontro pubblico, il regista stesso mima le riprese argentiane, con fluidità di movimenti di mdp e interesse morboso per gli oggetti di tutti i giorni. Non sfugge neppure lo score musicale composto dalla misteriosa Trans Europe Express: assolutamente evocativo delle musiche di Profondo Rosso (e anche un po' Suspiria), tanto che potrebbe sembrare che le musiche siano state composte dai Goblins. Non pago dello stile argentiano, Bido si rifà anche a Bava, durante una scena che si svolge nel teatro con Mara che per l'ennesima volta viene seguita dal killer e si trova circondata dai manichini. Come ci si potrebbe aspettare Il gatto dagli occhi di giada, nonostante tali somiglianze, non può essere messo a confronto diretto con Profondo Rosso, eppure Bido riesce a creare un thriller con una sua propria dignità. Le performance degli attori sono buone e la costruzione delle scene di tensione è ben realizzata. Gli omicidi, in particolar modo, risultano riusciti. Soprattutto l'omicidio dell'uomo nella vasca da bagno è particolarmente memorabile: strangolato con il tubo della doccetta mentre è immerso in una vasca colma di acqua di un azzurro innaturale, il tutto accompagnato dall'imperioso 'Dies Irae' di Verdi. In un altro omicidio, a una donna viene infilata la testa nel forno ad ustionarsi con la teglia delle patate, cosa che, nei risultati mi ha ricordato l'omicidio nell'acqua bollente della pellicola del '75. La stessa scena verrà ripresa e espansa da Joe D'amato in Rosso Sangue (1981). La soluzione dell'enigma è abbastanza insolita ma il motivo per cui si vedono gli occhi di un gatto ogni volta che entra in azione il killer non è per nulla chiaro. In conclusione, Il gatto dagli occhi di giada può essere un'interessante sorpresa per l'amante del giallo all'italiana; da riscoprire senza enormi aspettative.

 

Noto all'estero come: Watch me when I kill (USA con diversa scena d'apertura), The cat's victim (Internazionale), Die Stimme des Todes (Germania), Katten med stengat (Svezia), Kattens ofre (Danimarca).

Il film e oltre...

TRIVIA

Bido compare nel film nei panni del direttore del cabaret.

TRASH

Nulla da segnalare... per ora

SPOILER

Il colpevole è il giudice che si vendica per l'uccidione della famiglia ebrea al tempo della guerra, ma l'esecutore pare suo figlio psicopatico.

Mobbing... e altri mali Un aiuto per coloro che hanno subito violenza psicologica al lavoro

XXI Sex La più moderna e completa enciclopedia sessuale (anche su Amazon).