Il film in breve

Il solito mostro che ci vuole tutti morti ed una sheriffa da passerella a tenerlo a bada. Film per quando fuori piove (molto forte).

 

 

horror, film, movie, più spaventoso
film, horror violento, video
dvd, movie, film di paura, video, cinema
film, miglior horror, cinema, bizzarro
movie, dvd, exploitation, video, cinema
horror, film, movie, cinema underground
film, movie, genere, film underground, dvd
movie, genre, film tv, cinema, regista
horror, movie, dvd horror, cinema

UNEARTHED

Titolo originale: UnearthedRegista: Matthew LeutwylerPaese: USAAnno: 2007Durata: 93'Cromia: ColoreGenere: Horror

In un villaggio perso nel deserto, l'archeologo di turno (Luke Goss) scava nel posto sbagliato e risveglia una creatura che 900 anni prima aveva spazzato via gli indiani Anasazi. La sheriffa del posto (Emmanuelle Vaugier) si mette alla testa di un gruppo di civili che cercano di distruggere la creatura.

UNEARTHED, Leutwyler, locandina, poster, tv, dvd

La frase dal film: "Cos'è successo al guidatore?" "Non abbiamo trovato nessun guidatore"

 

Il regista Matthew Leutwyer aveva fatto di meglio nel precedente film del 2004, o se non altro, Dead and Breakfast era più originale. Unearthed è l'ennesimo tentativo derivativo di proporre un mostro venuto da chissà dove (che poi è lo spazio) che come unica finalità ha quella di spazzarci via dalla cara vecchia Terra. Prenda il numerino e si metta in fila. Un po' Feast (2006), un po' Alone in the Dark (2005) e molto Alien (1979), come se fosse la prima volta che per l'aspetto di uno xenomorfo ci si ispirasse alla creatura di H.R. Giger. Inoltre, l'abientazione rurale-desertica, con pochi valorosi che si scontrano con una bizzarra e feroce creatura mi ha ricordato il gradevole (quello sì) Tremors (1989). Unearthed è fiaccato da molteplici difetti, nonostante nel complesso sia tecnicamente curato e risca a garantire allo spettatore che non abbia mai visto le sopra citate pellicole, una certa dose d'intrattenimento. Prima di tutto, cosa che sta diventando una consuetudine specialmente nell'horror, il regista abusa dell'effetto shaky-cam, cioé della tecnica di scuotimento della mdp mentre si riprende, cosa con la quale si sollecita successivamente nello spettatore un senso di confusione, di dinamismo, di inquietudine; fatemi aggiungere che la shaky-cam consente anche di confondere la ripresa a tal punto che è possibile nascondere eventuali difetti tecnici, in genere relativi agli effetti speciali. In ogni caso si spera che per il prossimo film Leutwyler torni rispolveri il trepiedi. Secondo appunto, il cast è composto di macchiette che potrebbero essere così descritte: un'improbabile sheriffa fotomodella "naturalmente" protagonista, un villico dai modi spiccioli, un afroamericano che la sa lunga, l'archeologo che ci illustra cose antiche e la figlia, botanica, che ci illustra quelle moderne. La storia non presenta nulla che non ci si potrebbe aspettare da un film del genere e i dialoghi si muovono sugli stessi binari; gli SFX in genere sono di buona fattura ma la creatura, specialmente nelle scene più dinamiche, non ha un'andatura molto fluida; ma forse sto spaccando il capello. Quello che penso è che Unearthed, a parte le risapute scene studiate per far paura o per far ribrezzo (infatti il film è decisamente gore), si dimentica o non riesce a creare un mininmo di dimensione drammatica in una vicenda che dovrebbe esserlo enormemente. Per nulla memorabile, Unearthed è giusto quel genere di film da guardare "tanto per".

Il film e oltre...

TRIVIA

Il film è stato girato a Salt Lake City (Utah).

TRASH

Nulla da segnalare... per ora

SPOILER

Nulla da segnalare... per ora

Mobbing... e altri mali Un aiuto per coloro che hanno subito violenza psicologica al lavoro

XXI Sex La più moderna enciclopedia sessuale online!.